24/11/2017 12:23
IL COSTOSO VALZER DEI DIRIGENTI COMUNALI

IL COSTOSO VALZER DEI DIRIGENTI COMUNALI

Qualcosa sicuramente non gira per il verso giusto e può capitare, quando non si sa ballare, di calpestarsi i piedi. Speriamo che questa sia la volta giusta perché quando girano bene i Dirigenti, gira bene tutta la macchina amministrativa.

 

Sulle splendide note del valzer che si affermò a Vienna all’inizio del secolo XIX con Johann  Strauss, signore e signori, buon divertimento! Avremmo voluto iniziare così questa news per metterci tutti di buon umore in un contesto amministrativo stordito da grande rumore. E’ sufficiente pensare alle urla per la Tari. Ma così non è. Il valzer non è viennese ma santermano. In pista, i volteggianti incarichi dirigenziali al Comune di Santeramo. Con tre distinti decreti in data 27 febbraio, il Sindaco D’Ambrosio ha riassegnato a tre dirigenti i seguenti incarichi: Dott.ssa Anna Maria Punti, Segretario generale, l’incarico ad interim del Settore Socio – culturale; Dott. Vito Spano, il settore Sviluppo Economico e del Territorio; Dott. Lorenzo Lanzolla, Settore Affari Generali. I motivi di questo continuo valzer tra Dirigenti non si conoscono. Qualcosa sicuramente non gira per il verso giusto e può capitare, quando non si sa ballare, di calpestarsi i piedi. Speriamo che questa sia la volta giusta perché quando ballano bene i Dirigenti, gira nel verso giusto tutta la macchina amministrativa. Anche perché il ballo annuo di ogni Dirigente non è come quello del luna park. Costano alle nostre tasche qualcosa come 100 mila euro ciascuno. E se si tiene conto che, oltre ai tre dirigenti citati, ve ne sono altri due, lo scontrino della spesa è bello e fatto. Ma presto, prima che il ballo finisca, potrebbe entrare in pista il sesto dirigente ovvero l’Economy Manager, come stabilito nelle trattative delle superata sfiducia al Sindaco del 13 febbraio scorso. Eppure la sala dei dipendenti comunali da dirigere non è poi tanta piena. Una ottantina, poco più poco meno, dai quali se si sottraggono gli Operatori di Polizia Municipale che con il loro Comandante fanno corpo a sé, significa che allo stato dell’arte per circa ogni dozzina di dipendenti comunali c’è un dirigente. Un po’ troppi per un misero Comune come il nostro, senza considerate altri dipendenti beneficiari delle cosiddette posizioni organizzative, cioè di elargizione di altri soldi pubblici oltre allo stipendio mensile. Ma, nonostante tutto, il melodioso e leggiadro valzer continua. Tanto a pagare sono i nostri amati Cittadini, costretti a ballare, bollette alla mano, danze sfrenanti più di quelle caraibiche.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*