24/11/2017 19:41
IL COMUNE DI MINERVINO ATTACCA LA TRADECO. CARDASCIA TACE.

IL COMUNE DI MINERVINO ATTACCA LA TRADECO. CARDASCIA TACE.

Da lagazzettadelmezzogiorno.it di oggi riprendiamo in parte.

“Minervino. Tiene banco la gestione del servizio di raccolta dei rifiuti urbani nella cittadina murgiana. Dopo le proteste dei cittadini, questa volta è l’assessore alla vivibilità, Michele Nobile che interviene sulla questione legata alla pulizia della città da parte della ditta competente.

«Sono irritato rispetto ai continui disservizi che l’azienda Tradeco, preposta alla raccolta rifiuti a Minervino sta operando – afferma l’assessore Nobile – strade, vicoli e quartieri, oltre al semplice svuotamento dei cassonetti (quando viene effettuato) non vengono accuratamente puliti da carte e piccoli rifiuti vari che, per giorni, e, a volte, settimane restano non raccolti, rendendo le strade poco decorose».

P.S.

Il Comune di Santeramo, invece, ignora la Tradeco. Il servizio prestato, a fronte di circa 150 mila euro al mese, difetta in tutto. Come se non esistesse. Strade sporche, contenitori sgangherati e putridi, zona artigianale e zone periferiche abbandonate, raccolta differenziata inesistente, dipendenti che protestano e l’imputato di truffa a danno della Pubblica Amministrazione Assessore all’Ambiente – si fa per dire – Michele Cardascia che tace. Che robaccia squallida. Ma, moralmente illegale, partecipa regolarmente alle riunioni di Giunta. Al peggio non c’è mai fine. Da vomitare.

I suoi cari amici di Negambiente, in ossequioso silenzio, da che parte sono? E la Consulta dell’Ambiente nulla ha dire? Perché non si dimette? Che ci sta a fare?

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*