19/01/2017 03:10
IL CALENDARIO DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO 2017 DEDICATO A FRANCESCO NETTI

IL CALENDARIO DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO 2017 DEDICATO A FRANCESCO NETTI

Un calendario dedicato al grande pittore santermano Francesco Netti (Santeramo in colle 24 dicembre 1832 –28 agosto 1894) .

Giovedì prossimo 22  dicembre  alle 17, nel salone del centro polivalente per persone adulte , la presentazione alla città di Santeramo . Ne parleranno il Presidente della BCC – Santeramo, dott. Costante Leone, il curatore del calendario  Giovanni Tangorra, modera la giornalista Anna Larato. Il calendario   artistico del 2017   è promosso e divulgato , come è tradizione, dalla Bcc  di Santeramo  Il progetto è stato ideato   e curato dal musicista Giovanni Tangorra ,presidente dell’associazione “Santeramo Antica”, profondo conoscitore del  Netti, avendo anche  concepito e realizzato nel 2012 il volume “Francesco Netti-Pittore e critico d’arte” monografia dedicata all’illustre pittore  , oltre ad averlo  già omaggiato con un brano per chitarra classica .  “Qualche tempo fa proposi l’idea del calendario Netti 2017 alla Banca di Credito Cooperativo di Santeramo– spiega Tangorra-. Devo dire che Costante Leone presidente  della BCC ne fu subito entusiasta . Ai 12 mesi dell’anno, sono state affiancate opere, presenti sia in collezioni private, che musei e pinacoteche pubbliche.  Il calendario sarà distribuito dalla Bcc  di Santeramo e dalle tante affiliate,  ma anche  da altre Bcc“. Costante Leone   afferma con orgoglio che il calendario rappresenta anche l’occasione per festeggiare la ricorrenza dei  184 anni della nascita dell’artista : “Proposi alla Ciscra  ,delegata ai servizi per le Bcc, la figura del nostro Netti per lo storico legame che abbiamo con il territorio,  e con mio sommo piacere è stata  deliberata  .  E’ una emozione sapere  che 12 mesi di arte e colori del nostro Netti  saranno sul muro di tantissime  case ed uffici“. Insomma il Calendario dell’ ex “Cassa Rurale”, verrà distribuito a tutti soci e clienti della banca, alcune copie dello stesso, fanno il giro del mondo per via dei tanti santermani  che inviano le copie ai parenti resistenti in altre parti d’Italia ed all’estero.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*