13/08/2020 10:51
II CIRCOLO DIDATTICO DIDATTICO :LE DUE SCUOLE  PER L’INFANZIA HANNO FINALMENTE UN NOME

II CIRCOLO DIDATTICO DIDATTICO :LE DUE SCUOLE PER L’INFANZIA HANNO FINALMENTE UN NOME

I due plessi della scuola per l’infanzia del II circolo didattico hanno finalmente un nome . Da oggi ciascuno ha una propria intitolazione ufficiale. E se i nomi sono lo specchio della sostanza delle cose, la scelta non poteva che ricadere su due nomi importanti del mondo educativo dell’infanzia .Ovvero Maria Montessori educatrice, pedagogista, filosofa, medico, neuropsichiatra infantile e scienziata italiana, internazionalmente nota per il metodo educativo che prende da lei il nome, adottato in migliaia di scuole materne, elementari, medie e superiori in tutto il mondo. E Gianni Rodari, scrittore, pedagogista, giornalista e poeta italiano, specializzato in letteratura per l’infanzia e tradotto in molte lingue<<Finalmente i nostri due plessi scolastici hanno un nome – afferma soddisfatta Maria Digirolamo dirigente scolastica del secondo circolo didattico “San Francesco d’Assisi” -.il plesso di via Alfred Nobel è intitolato a Maria Montessori, il plesso di via Anna Frank è intitolato a Gianni Rodari. L’iter procedurale è stato avviato dall’istituzione scolastica per mezzo dei suoi organi collegiali il collegio dei docenti e consiglio di circolo. E’ stato acquisito il prescritto parere del Comune di Santeramo, sindaco e giunta, e poi il tutto è stato inviato agli organi competenti del Ministero dell’Istruzione. E finalmente ci siamo e possiamo da oggi in poi identificare i plessi non più con il nome di una strada. Tutto ciò è motivo di orgoglio e soddisfazione». Per il primo cittadino di Santeramo Fabrizio Baldassarre << Dare questa notizia a scuole chiuse non è il massimo. Tuttavia per me costituisce un segnale simbolico di ulteriore speranza per la ripresa dell’anno scolastico quando ce ne saranno le condizioni, in particolare per i più piccoli di Santeramo. Non appena sarà possibile svolgeremo la cerimonia di intitolazione con l’apposizione delle targhe di denominazione. Quindi, d’ora in poi, abituiamoci ad usare i nuovi nomi. Stiamo inoltre lavorando – continua Baldassarre -ad un piano complessivo di toponomastica per Santeramo che ci permetta di denominare luoghi, piazze e strade che attualmente non hanno ancora un nome. Stiamo pensando anche di valorizzare la memoria di quei santermani che non ci sono più e che hanno lasciato un segno positivo nella storia e nella cultura della nostra città.>>

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.