21/11/2017 09:10
GLI UTENTI DI INTERNET BOCCIANO L’EDIZIONE 2015 DELLA FESTA PATRONALE

GLI UTENTI DI INTERNET BOCCIANO L’EDIZIONE 2015 DELLA FESTA PATRONALE

Il 63% dei santermani non ha gradito la festa di sant’Erasmo così come è stata organizzata.

Sei d'accordo su come si è svolta quest'anno la festa di sant'Erasmo?

  • No (63%, 217 Voti)
  • Si (35%, 120 Voti)
  • Non saprei (2%, 8 Voti)

Totale voti validi: 345

Loading ... Loading ...

 

Sei d’accordo su come si è svolta quest’anno la festa di sant’Erasmo? E’ il quesito che abbiamo posto all’indomani del 2 Giugno per misurare il gradimento della nostra festa patronale da parte dei santermani e dei forestieri.
Gli utenti di internet si sono così espressi: con 120 favorevoli e 217 contrari, possiamo dire che la Festa di Sant’Erasmo2015 è stata bocciata. In totale sono 345 coloro che hanno partecipato al sondaggio, di cui 8 gli indecisi.
A supportare il voto di coloro che si sono schierati a sostegno della festa ci sarebbe un dato non trascurabile: il coinvolgimento dei commercianti di corso Tripoli e via Iacoviello. Il dislocamento del rituale passeggio da via Roma alle altre arterie principali avrebbe rinvigorito l’economia di quelle attività commerciali – seppur per appena 2 giorni – che spesso vengono escluse dalle sagre di paese o da altri eventi cittadini. E se ci sono molti commercianti contenti, invero ce ne sono altrettanti scontenti: sono quelli di via Roma. Loro stanno patendo non solo i disagi per il ritardo dell’apertura di Piazza Garibaldi ma anche il non aver potuto beneficiare dell’indotto positivo che la festa patronale trascina con sé.

Quindi non c’è da meravigliarsi se c’è chi chiede il bis della festa con lo stesso percorso con cui si è svolta quest’anno e chi reclama il tradizionale percorso lungo via Roma.

Vediamo anche le ragioni degli scontenti. Per loro a inficiare la piacevolezza della festa c’è stata la disorganizzazione ad opera del Presidente del Comitato festa patronale. In circolazione c’erano due opuscoli informativi con programmi completamente differenti e improvvisati, infatti lo svolgimento della festa non ha rispecchiato nessuno dei due opuscoli.  E poi la scarsa illuminazione dei corsi, i cassonetti stracolmi e maleodoranti, la mancanza di wc chimici, la mancata considerazione dei nostri concittadini residenti fuori Santeramo e neanche di anziani e ammalati, impossibilitati a partecipare alla festa, hanno contribuito alla sonora bocciatura dell’edizione 2015.
E poi  i fuochi piromusicali che avrebbero dovuto chiudere in bellezza la festa di sant’Erasmo si sono rivelati una vera delusione.

4 commenti

  1. La festa di Sant’Erasmo è stata lo specchio del DEGRADO CULTURALE in cui oggi il nostro paese versa.
    Il BECERISMO POLITICO, vedi Berlusconi ed ora Renzi, porta solo IGNORANZA, quindi per il futuro di Santeramo non prevedo quella svolta CULTURALE tanto PROPAGANDATA in campagna elettorale, ma un futuro sempre più Buio fatto solo di Proclami Pseudoculturali.
    BUONANOTTE SANTERAMO.

  2. CASA DIVINA PROVVIDENZA di Bisceglie, sindaco, uomini di chiesa, suore, preti e alti prelati…
    TUTTI IN GALERA!!!
    Vai Procura di Trani, Via il MARCIO DALLA CHIESA!!!

  3. Un amico di Putignano mi ha detto: una vera delusione, sembrava più un mercato africano improvvisato che una festa patronale. E poi immondizia ovunque, cassonetti stracolmi e maleodoranti, Santeramo me la ricordavio diversa. Non penso metterò più piede.

    • Caro Antonio Santeramo è piena d’IMMONDIZIA e RIFIUTI SOCIALI TOSSICI con licenza di circolare per il paese.
      L’ultima barzelletta del nostro sindaco, visto che Lui è molto più bravo, di noi, a raccontarle, è di oggi!!
      Ammette che ci siano stati errori nel calcolare la tassa TARI, però scarica l’errore sulla vecchia amministrazione che gli ha lasciato dati sbagliati!!
      TE NE ACCORGI DOPO TRE ANNI?!! VERGOGNATI ci stai DISSANGUANDO, per non offrire nemmeno un SERVIZIO IDONEO…visto come a Sant’Erasmo eravamo ricoperti di rifiuti.
      E per il RISARCIMENTO a chi ha già pagato o che deve assolutamente pagare la II°RataTARI….
      NEMMENO A PARLARNE…tutto rinviato…a quando?!! sicuramente patata bollente che sarà passata alla prossima amministrazione!!!
      SINDACO…omnicch di Chiesa….questo è RUBARE AI CITTADINI…ma questo comandamento non è previsto nella SUA RELIGIONE!!! VERO?!!

Rispondi a Nicola Cancella un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*