23/11/2017 14:11
FINALMENTE SIAMO GIUNTI A UNA GIUSTA CONCLUSIONE

FINALMENTE SIAMO GIUNTI A UNA GIUSTA CONCLUSIONE

Ad affermarlo è il presidente del comitato cittadini “fermata Sita largo stazione”

Il risultato raggiunto era nell’aria già da qualche giorno, oggi un breve comunicato stampa ufficiale del comitato che recita testualmente:

La Sita ha comunicato l’imminente ripristino della fermata “Piazza Tienanmen” che
finalmente darà soddisfazione alle esigenze dei cittadini/viaggiatori. Con l’istituenda
fermata, forse, possiamo affermare “Santeramo ha un piano traffico”.
Comitato cittadini viaggiatori “Fermata Sita largo Stazione”

Il Presidente
Dott. Giuseppangelo Lucarelli

12 commenti

  1. studente cassano

    Mio padre ha telefonato alla sita x sapere ma hanno detto ke nn nè sanno niente. cosè lo scherzetto di Ahllowen? Xkè dite certe falsità ke poi ki prende il pulman ci crede?

  2. impiegato pendolare

    A me sta storia mi pare na montatura. Non ho capito a cosa serve illudere le persone, che poi il tipo vuole agevolare quelli di via cassano, e quelli della villa, che sono …? Non è che ha qualche interesse privato da coltivare? E la storia degli aumenti comè?

  3. Concordo con Saverio, il vecchio percorso era il più comodo e funzionale per tutti gli utenti. Se bisogna fare richieste alla Sita dobbiamo farle per tutte le vecchie fermate pure quella in Villa. Se poi è vero come leggo qui che ci sarà un aumento del biglietti allora è una presa per …i fondelli.

  4. isabella de girolamo

    Sono una utente SITA saltuaria. La situazione è paradossale spero che il dott. Lucarelli continui per la sua strada a battersi per noi viaggiatori (tutto è nelle Tue mani……o piazza Tinanmen o largo Stazione).
    Complimenti per la tua iniziativa.
    Dott.ssa De Girolamo Isabella

  5. Ma non è che con l’allungamento del percorso la Sita ci aumenta il costo del biglietto e dell’abbonamento? Già si vocifera di sta cosa. Speriamo di no, altrimenti che facciamo ?

  6. Sono d’accordo con il commento fatto da qualcuno prima di me. Il Piano Traffico non si può pensare venga fatto da una società di trasporti. Aggiungo, forse ritornando su una questione annosa e che, però, allo stato attuale rimane irrisolta. In qualsiasi città al mondo, al fine di (eventialmente) limitare l’inquinamento in particolari aree, si provvede ad istituire le ZTL in cui, però, non viene impedito l’accesso ai mezzi pubblici. Anzi, forse, in queste zone tali servizi vengono potenziati. Ciò detto, il risultato raggiunto non può essere un punto di arrivo, ma di partenza rispetto alla richiesta di ripristino delle vecchie fermate bus (tutte).

    • Mariella Barberio

      Bravo Saverio !!! Nel leggere il tuo commento mi sembra di intuire che tu abbia vissuto un bel po’ di tempo fuori, perché hai dato un bel suggerimento per coloro che si dicono … “vogliano risolvere il problema inquinamento” !!!! Hai “centrato l’obiettivo” !!!! Effettivamente così si fa nelle grandi città come Roma, Milano, Bologna … e non si capisce perché non poteva essere lo stesso per Santeramo, eventualmente! Si diminuisce il flusso delle auto in alcuni punti e si istituiscono le ZTL che da noi non si sa neppure cosa siano (zone a traffico limitato), ed in quelle zone, appunto, si fanno circolare proprio i BUS, che addirittura vengono potenziati (perché deve sempre essere garantito il diritto al cittadino di circolare su mezzo ed i disabili possono tranquillamente circolare con le loro auto) per cui il commento precedente dovrebbe far BEN comprendere che lo spostamento di TUTTE LE FERMATE è stata solo la CONSEGUENZA ad una “manovra amministrativa poco riflessiva” e dai conseguenti risvolti tesi a “disinteressarsi completamente delle esigenze di cittadinanza” poiché con … altre finalità! Questo il motivo per il quale, nessun problema per le fermate prossime all’uscita da Santeramo, ma continuo a rimanere convinta che continuino a sorgerne per quella in “Via Jacoviello” (comunque centrale e abbastanza importante per i viaggiatori). I motivi ??? Quanti fondi sono previsti per la cosiddetta “pedonalità” ??? Cosa c’entri “Via Jacoviello”, considerato che interesserebbe il recupero del Centro Storico non è dato comprendere ma … sapete com’è … quando si fanno degli errori (orrori) alcuni soggetti non hanno il coraggio di mettere da parte l’ “orgoglio” e riconoscere le proprie “responsabilità” e questo è “grave” quando a farlo è chi “governa una città”!!!

  7. altro problerma grave che pensavo fosse stato risolto invece solo a meta’…all’andata per acquaviva un pullman in piu’..al ritorno invece sono ancora solo due …e una ragazza ha rischiato di essere investita mentre faceva l’assalto al posto … ce ne vorrebbero almeno tre

  8. Sono anche io un pendolare interessato alla questione, visto che mi faccio accompagnare in macchina fino a via Acquaviva. Ho cercato il comunicato ufficiale sul sito della SITA e non sono riuscito a trovarlo. Sapete dirmi con certezza quando ci sarà il cambio di fermata ?

  9. Giovanni Porfido

    Una buona notizia per tutta Santeramo!

  10. Mai sentito che la SITA può elaborare e applicare un Piano Traffico. E’ una cosa che non si può proprio sentire !!!!!!

  11. Finalmente una buona notizia per santeramo. Un sentito ringraziamento al dott. Lucarelli per il suo impegno nei confronti di una questione molto importante e delicata. L’intera cittadinanza ne trarrà beneficio, ne sono sicuro.

Rispondi a Francesco Cancella un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*