23/11/2017 02:52
ESPLORANDO SANTERAMO

ESPLORANDO SANTERAMO

Si parte domenica 3 maggio con il bosco di Mesola, un percorso facile e pianeggiante, tra prati e bosco di querce, che termina presso il Parco dei Briganti.

 

Il caro amico Antonio Laselva, Presidente della sede santermana dell’Archeoclub d’Italia “Don Ignazio Fraccalvieri”, ha fatto tenere alla nostra Redazione il seguente comunicato: “Anche quest’anno noi soci della sede locale di ARCHEOCLUB D’ITALIA “Don Ignazio Fraccalvieri” di Santeramo proponiamo le passeggiate domenicali di maggio nella straordinaria Murgia di Santeramo e non solo. Come consuetudine ormai da tre anni, in questo mese che ci porta verso l’estate percorriamo la murgia santermana godendo dei colori e dei profumi tipici di un territorio spesso sconosciuto a chi abita il centro abitato, ricco di boschi, lame, paesaggi rocciosi e grotte. Ci piace pensare che ogni angolo recondito che mostriamo, ogni paesaggio che resterà impresso nei cuori dei camminatori ospiti delle Archeoescursioni, possa servire a preservare per il futuro l’inestimabile ricchezza celata, dimenticata o potenziale vittima dell’incoscienza dell’uomo. Si parte con il bosco di Mesola, un percorso facile e pianeggiante, tra prati e bosco di querce, che termina presso il Parco dei Briganti (3 maggio). Punta di diamante sono invece gli scenari di Lamalunga, con le effimere distese di Stipa Austroitalica (capelli di fata) e i panorami indimenticabili, e contrada Sant’Angelo di Lago Travato con la storia della omonima grotta e di un progetto vinto dall’Archeoclub presso il Dipartimento della Gioventù e attualmente in corso, anche attraverso la visione dopo l’escursione di una mostra multimediale allestita ad hoc (10 maggio). Ultimo appuntamento santermano è poi presso “l’incubatore” di flora e fauna che è il bosco della Gravinella, con la magica atmosfera di questa piccola gravina abitata da antichi lecci, felci e animali selvatici (24 maggio). Poi c’è anche la novità delle uscite fuori porta, con il primo appuntamento presso l’Oasi Lipu della Gravina di Laterza, uno dei più grandi Canyon d’Europa (26 aprile); il secondo appuntamento a Bari, con la visita agli ipogei medievali di Lama Picone (ipogeo “la Caravella” e ipogeo “R. Mola”) e alla chiesa rupestre di Santa Candida (17 maggio); infine una visita al Museo Archeologico e al maestoso Pulo di Altamura (31 maggio). Poi la ciliegina sulla torta…ARCHEOMOON. Un format introdotto lo scorso anno, che ha visto la partecipazione di ben 50 escursionisti provenienti anche dal tarantino e dal nord barese, che consiste nella magia del camminare illuminati dal solo bagliore della luna piena in c.da Sant’Angelo e Lamalunga. Un’esperienza indimenticabile! Che i soci dell’Archeoclub rendono ancora più gradevole con cena all’aria aperta a base di carne arrosto e prodotti tipici e…buon vino. Insomma, anche quest’anno noi di Archeoclub Santeramo proponiamo una vasta scelta di appuntamenti per vivere appieno il verde mese di maggio nel nostro territorio ma anche per scoprire luoghi meno vicini in maniera sempre originale. Non resta che scegliere l’appuntamento che più vi interessa e contattarci. Vivrete un clima di amicizia e scoperta contribuendo allo stesso tempo, con la vostra partecipazione, a sostenere il Progetto Sant’Angelo di cui vi parleremo ampiamente. Gli orari di partenza saranno variabili al mattino (9.30) o al pomeriggio (14.30) in base al meteo e al tipo di appuntamento. Le informazioni saranno aggiornate nel corso della settimana prima di ogni escursione sulla pagina facebook “ESPLORANDO SANTERAMO” o contattando i numeri 3382964416/3922970698. Vi aspettiamo e ringraziamo in anticipo chi vorrà unirsi a noi”.

 

 

Un commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*