02/07/2020 14:21
DUE CONSIGLI

DUE CONSIGLI

Corsie a “senso unico” nei supermercati e informazione “ridotta”

Di questi tempi, che fare? Tante cose nella mente, ma la condizione di essere agli “arresti domiciliari” non permette di fare nulla se non di sforzarsi di come poter essere di aiuto nella solidarietà alla mia tanto amata Santeramo. Allora, due consigli: uno di carattere particolare e uno di dimensione generale.

Il primo. Questa mattina mi sono affacciato per un “mordi e fuggi” in un noto supermercato cittadino. Si entrava più o meno a ranghi ridotti. Almeno due volte, il mio carrello della spesa si è incrociato con un altro. In tutti i supermercati, le corsie non sono larghe da poter rispettare quel metro di sicurezza che ci è stato consigliato. Non dico che ci siamo sfiorati, ma la distanza è risultata molto ridotta. Buona cosa, allora, sarebbe se i coraggiosi e solidali gestori che ci permettono di fare acquisti di alimentari, istituissero nel loro esercizio una sorta di “senso unico” delle corsie. Basterebbe disegnare sul pavimento la segnaletica orizzontale mediante l’utilizzo di nastri adesivi per indicare il percorso che il consumatore “sarebbe obbligato” a fare. A prescindere dall’acquisto, i consumatori sarebbero costretti a “transitare” dinanzi a tutti gli scaffali senza che i loro carrelli si incrociassero.

Il secondo. Chi di noi è senza paura, alzi la mano. Chiudendo gli occhi, non ne vedo neanche una. Solo che questa legittima apprensione viene “caricata” in ogni istante da tutti i canali televisivi i quali, da mattina a notte, non fanno altro che parlare di questo “cornavirus”, alzando l’asticella della comune, fondata preoccupazione. Talune volte, fanno apparire come se il temibilissimo nemico stia già bussando alla porta di ogni casa. Buona cosa è l’informazione, sia chiaro. Lo afferma uno come me che prova a farla da oltre trent’anni. Ma nella situazione presente, forse Il “troppo, stroppia”. Per esperienza personale, allora, da un paio di giorni in qua sto provando ad “avvelenarmi” di informazione due volte al giorno: la mattina e la sera. Durante la giornata, penso, che sia necessario provare ad allentare la pressione perché rischiosa. Ognuno, ovviamente, faccia come meglio crede.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.