15/12/2018 15:48
DOVE FINISCONO I SOLDI DELLE TASSE CHE PAGHIAMO?

DOVE FINISCONO I SOLDI DELLE TASSE CHE PAGHIAMO?

Un patto di ferro tra mafia e politica ha assorbito per decenni i sacrifici degli italiani.

CORROTTIQuello scoperto al comune di Roma non è l’unico sodalizio tra mafia e politica, in Italia regna la moda della corruzione e degli appalti truccati in lungo e in largo. Non ci dobbiamo scandalizzare se le tasse che paghiamo non bastano a reggere il sistema economico italiano, se una buona parte di queste finiscono nelle tasche di mafiosi, di politici e di personaggi di rilievo corrotti come Luca Odevaine, ex vice capo di gabinetto dell’ex sindaco di Roma Walter Veltroni ed ex capo della polizia provinciale, come l’ex amministratore delegato dell’Ente Eur, Riccardo Mancini o come Franco Panzironi, ex amministratore delegato Ama (l’azienda municipalizzata ambiente di Roma) il direttore generale dell’Ama Giovanni Fiscon, o ancora Claudio Turella, ex responsabile Servizio giardini del Comune tutti arrestati e finiti in carcere. Altri personaggi che rosicchiavano la nostra nazione e coinvolti nella maxi operazione sono agli arresti domiciliari, in tutto un centinaio.

Bufera sulla Giunta Marino Tra gli indagati risultano anche l’attuale assessore alla Casa e il presidente del Consiglio comunale entrambi del Pd. I due si sono dichiarati estranei ai fatti e hanno annunciato le dimissioni.
Indagato anche il capo dell’anticorruzione cioè il responsabile della direzione Trasparenza del Campidoglio, Italo Walter Politano, è accusato di associazione di stampo mafioso, a quanto si apprende verrà subito rimosso dal suo incarico. Alcuni uomini vicini all’ex sindaco Alemanno sono componenti a pieno titolo dell’organizzazione mafiosa e protagonisti di episodi di corruzione. Con la nuova amministrazione il rapporto è cambiato ma chi è a capo dell’organizzazione criminale Massimo Carminati aveva stretto rapporti con chiunque avesse vinto le elezioni. Lo ha detto il procuratore di Roma Giuseppe Pignatone durante la conferenza stampa a seguito dell’ondata di arresti avvenuti nella Capitale. A Roma non c’è un’unica organizzazione mafiosa a controllare la città. Ci sono diverse organizzazioni mafiose. Oggi abbiamo individuato quella che abbiamo chiamato Mafia Capitale, romana e originale, senza legami con altre organizzazioni meridionali.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.