23/11/2017 14:17
DOCUMENTO CONCLUSIVO USB NATUZZI

DOCUMENTO CONCLUSIVO USB NATUZZI

 

Riceviamo e volentieri pubblichiamo.

I lavoratori della Natuzzi Spa, riuniti nell’assemblea convocata dall’Unione Sindacale di Base in data odierna (ndr 16 settembre 2016), dopo un approfondito ed esaustivo dibattito, hanno convenuto che:

– con le lotte adottate sin’ora, si è riusciti a rompere il muro di silenzio che copriva l’ingente finanziamento pubblico stanziato in favore della Natuzzi Spa a settembre 2015, pari a circa 38 milioni di euro. Questo ha determinato che le Istituzioni sono state costrette a minacciare il blocco dell’elargizione qual’ora Natuzzi dovesse concretizzare i licenziamenti paventati e tale posizione istituzionale peserà, inevitabilmente, sull’esito della vertenza, al fine di scongiurare i 355 licenziamenti avviati dalla direzione aziendale;

– l’USB ha diritto di partecipare ai lavori della Cabina di Regia. Pertanto saranno organizzati pullman per Roma il 26 settembre p.v. data in cui è prevista la riunione dello stesso organismo trilaterale, quindi tale data deve diventare una giornata di mobilitazione a sostegno dell’accesso dell’Usb nella CdR e delle ragioni dei lavoratori, espresse al punto successivo. La trasferta a Roma dev’essere occasione per coinvolgere anche i lavoratori in produzione, accomunati ai loro colleghi in Cigs da un’unica sorte;

– la vertenza si potrà considerare chiusa solo quando avverrà il reintegro di tutti i cassintegrati in Natuzzi Spa. Cosa che è possibile concretizzare anche nell’immediato attraverso l’estensione del Contratto di Solidarietà a tutti i dipendenti della Multinazionale santermana.

L’assemblea si è conclusa esprimendo il cordoglio e la vicinanza alla famiglia di Elsalam Ahmed Eldanf, compagno e fratello anche dei lavoratori della Natuzzi e vittima dell’arroganza e avidità padronale.

Santeramo in Colle, Palazzo Marchesale lì 16 settembre 2016

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*