23/11/2017 14:17
CRISI NATUZZI, LA REGIONE PUGLIA CONVOCA LE PARTI

CRISI NATUZZI, LA REGIONE PUGLIA CONVOCA LE PARTI

Lunedì prossimo, 27 ottobre, la vicenda sarà discussa in un “tavolo” convocato dall’assessore regionale pugliese al Lavoro.

Non è la soluzione, ma quando si riapre una trattativa è comunque un fatto positivo. Quindi, per il momento va bene così”: è il commento del segretario generale della Feneal Uil Puglia, Salvatore Bevilacqua, alla notizia che il prossimo lunedì, 27 ottobre, la crisi della Natuzzi sarà affrontata ad un tavolo convocato dalla Regione Puglia e presieduto dall’assessore al Lavoro, Leo Caroli.

Una novità giunta al termine delle quattro ore di sciopero ad inizio turno che ha interessato lunedì mattina gli insediamenti dell’Azienda sia in Puglia che in Basilicata: “Tutto è andato benissimo – spiega Bevilacqua – e la protesta ha incassato una piena partecipazione del lavoratori. Ma naturalmente non basta perché la situazione resta drammatica e tesa. Apprezziamo l’apprezzamento dell’assessore Caroli e della Regione Puglia, ma dobbiamo sperare che ci si sieda intorno ad tavolo con l’idea di dare una risposta ai problemi e non di ribadire quanto sostenuto finora perché nel caso vorrebbe dire che si sta solo perdendo tempo. Quello che deve essere in ogni caso chiaro è che forze sociali e lavoratori pretendono chiarezza secondo un concetto che abbiamo già espresso e che ribadiamo: la trattativa deve essere equa e non vi devono essere lavoratori di serie A e lavoratori di serie B. Sacrifici e benefici devono essere uguali per tutti: questo deve essere il punto di partenza”.

 

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*