17/08/2018 19:19
CRISI AL VERTICE AL COMUNE DI SANTERAMO

CRISI AL VERTICE AL COMUNE DI SANTERAMO

Lacasella sfiducia il Sindaco o il Sindaco sfiducia Lacasella?

Con decreto n. 25 emesso in data odierna, il Sindaco Prof. Fabrizio Baldassarre ha conferito le funzioni dirigenziali ad acta alla Dott.ssa Rosaria Baldassarre, dipendente di ruolo a tempo indeterminato del Comune di Santeramo, avente i titoli previsti dalla legge per poter ricoprire tale responsabile e delicato incarico. “Ad acta”, significa “Per gli atti”; ovvero portare a compimento atti amministrativi o burocratici che spettano ad altri funzionari. Gli atti da adottare, in questo caso, non sono affatto di poco conto. Si tratta di atti deliberativi in materia di programmazione triennale del Personale 2018 – 2020, nonché atti riguardante la programmazione finanziario-contabile 2018 – 2020 del Comune, ovvero bilancio, Dup, ecc. Per adottare questi provvedimenti che sono i più importanti per ogni Ente, è obbligatorio il parere tecnico contabile del Dirigente preposto. Ebbene, la Dott.ssa Giulia Lacasella, dirigente del Settore Servizi Finanziari e del Personale del Comune di Santeramo “con pec del 5 febbraio 2018 ha dichiarato la propria incompatibilità ad esprimere” tali vincolanti pareri. Di qui, la nomina, in sua sostituzione, della Dott.ssa Baldassarre.

Sino al 2017 presso il Comune di Santeramo non si era mai verificato una cosa del genere. C’è stata sempre sintonia tra Amministrazione Comunale e Dirigente al Settore Servizi Finanziari e del Personale. E se nel passato vi sono state diversità di vedute, non si è mai giunti ad un livello di pubblica crisi al vertice come quello attuale tra Amministrazione Baldassarre e Lacasella.

La situazione è di una gravita istituzionale assoluta. Per la trasparenza che non deve mai essere adombrata da niuna cosa, si attendono “spiegazioni” ufficiali dalle parti “in conflitto” sui motivi che hanno indotto la Dott.ssa Lacasella a dichiarare “la propria incompatibilità” con la consequenziale nomina della sostituta a cui auguriamo buon lavoro.

In una parola: che c’è sotto o, se preferito, sopra al palazzo municipale?

 

 

Un commento

  1. MICHELE DI GREGORIO

    La richiesta di convocazione del Consiglio comunale, da patte dei gruppi consiliari di minoranza, con all’Ordine del Giorno la “Nomina Commissione di indagine riservata ex art. 14 del Regolamento del Consiglio comunale” mira a fare chiarezza con specifico riferimento:
    a) gestione del personale nonché, alla esecuzione da parte della Dirigenza degli indirizzi politico-amministrativi dettati dall’Organo esecutivo;
    b) attività svolta dalla Ripartizione assetto e tutela del territorio LL.PP. e Urbanistica, con particolare riferimento alla gestione della “emergenza neve 2017”.
    Michele Di Gregorio
    consigliere comunale – DIREZIONE ITALIA

Rispondi a MICHELE DI GREGORIO Cancella un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.