21/11/2017 09:14
CONSIGLIO COMUNALE MARTEDI’ 14 MARZO

CONSIGLIO COMUNALE MARTEDI’ 14 MARZO

Nove gli argomenti iscritti all’ordine del giorno ma su tutti potrebbe prevalere il nuovo assetto politico del centrosinistra.

Ancora una seduta del Consiglio Comunale per martedì 14 marzo. Nove gli argomenti che saranno trattati dei quali, volutamente, non riportiamo l’elenco solo perché alla sterile enunciazione riportata all’ordine del giorno, mai nessuna testata giornalistica negli ultimi cinque anni è stata messa nella condizione di aggiungere o commentare nulla per assoluta mancanza di informazione istituzionale.

Presumibilmente potrebbe essere l’ultima convocazione di questa legislatura prima dell’inizio della campagna elettorale amministrativa anche se, formalmente, il Consiglio Comunale “vecchio” rimane in carica fino all’insediamento di quello che sarà rinnovato.

All’ordine del giorno non solo i nove argomenti ma anche il nuovo assetto politico con l’ingresso dei consiglieri comunali di opposizione Camillo Larato, Francesco Caponio e Vito Ciriello nella maggioranza di centrosinistra e, stante alle voci di piazza, con la fuoriuscita del sindaco D’Ambrosio dal PD.

Tra i nove argomenti, ne vogliamo riprendere solo uno. Riguarda la concessione in uso alle comunità parrocchiali santermane della camera mortuaria, presso il Cimitero Comunale, per l’espletamento di riti religiosi.

Questo argomento, iscritto diverse volte all’ordine a far data dalla convocazione del Consiglio del 7 luglio 2016, non è stato mai adottato per forti dolori di pancia tra diversi consiglieri di maggioranza, tra i quali i due del PD, ostili a concedere alle Parrocchie santermane la Cappella – e non la camera mortuaria – della Divina Misericordia.

Il nuovo assetto all’interno del centrosinistra potrebbe supplire alla contrarietà dei Consiglieri del PD ma, in questo caso, si aprirebbe una crepa tra i vecchi e i nuovi alleati.

Come potrebbe verificarsi una nuova seduta deserta e rinviare l’argomento ai lavori della prossima legislatura.

Sparita dalla circolazione la restituzione degli oneri di urbanizzazione per non incappare nella ottava seduta deserta consecutiva.

Dice un vecchio adagio popolare: “Se fino ad ora il latte non si è fatto in siero, come potrebbe trasformarsi in ricotta?”.

Finalmente che è finita e speriamo, per il bene di Santeramo, che il prossimo quinquennio non sia peggiore di quello che si sta per archiviare.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*