23/11/2017 17:45
COL VISO COPERTO DA PASSAMONTAGNA TENTA DI RUBARE UN’AUTOVETTURA

COL VISO COPERTO DA PASSAMONTAGNA TENTA DI RUBARE UN’AUTOVETTURA

Mentre il sindaco gioca con il senso unico di via Iacoviello, a Santeramo dilaga la criminalità.

XXIII

La traversa di via Giovanni XXIII dove è avvenuto il tentativo di furto

Questa notte alle 3.30, un uomo col viso coperto da passamontagna ha tentato il furto di una autovettura. È accaduto in via Giovanni XXIII, un cittadino di passaggio ha notato strani movimenti intorno a una autovettura parcheggiata. La presenza di un uomo col viso coperto ha insospettito il passante il quale responsabilmente ha allertato i carabinieri che sono prontamente intervenuti scongiurando il furto dell’auto.

Le forze dell’ordine a Santeramo svolgono un delicato e importante ruolo di contrasto alla criminalità, spesso sono chiamati a operare in condizioni di carenza di mezzi sia materiali che legislativi, nonostante ciò garantiscono un accurato presidio del territorio.
Sarebbe da auspicarsi che la politica, a cominciare ovviamente dal sindaco, facesse del suo per rendere più efficace il contrasto a un fenomeno in costante aumento. L’unica riunione sull’ordine pubblico negli ultimi tre anni si è tenuta (a porte chiuse) tra il sindaco e qualche associazione. L’incontro fu interdetto alla stampa, per cui non è dato comprendere di cosa abbiano parlato, forse della sagra della carne arrosto. Si fa infatti fatica a individuare quale possa essere il ruolo delle associazioni nel contrasto alla criminalità.
Si è concentrati nella distribuzione degli zuccherini, quelli che addolciscono il palato e ben predispongono alle alzate di mano. I consigli comunali si celebrano quasi a cadenza semestrale spesso unicamente per deliberare situazioni di comodo con la complicità di quei consiglieri comunali che non hanno ancora percepito l’importanza del proprio ruolo nel mandato ricevuto o “acquisito” alle ultime elezioni amministrative.
In un comune dove  emerge l’esempio dei favoritismi al limite della legalità, dove gli esempi di mal governo sono all’ordine del giorno, dove si pratica la coltivazione del clientelismo e del voto di scambio, dove da una parte si abbattono 40 alberi di pino in ottima salute e dall’altra ci si allarma per qualche foglia ingiallita agli alberi della villa, dove della democrazia è rimasto solo il nome è assai più facile che episodi come quello della scorsa notte, della rapina al panificio di corso Italia, degli incendi dolosi, dei frequenti furti in abitazioni molti dei quali neanche più denunciati, aumentino a dismisura. Questa è la Santeramo degli ultimi anni, questa è la Santeramo che nessuno avrebbe mai voluto ma che in tanti hanno sposato.

7 commenti

  1. Siamo in popolo di pecoroni, che lasciamo gestire la città ad in uomo solo. Dove sono le opposizioni? Perché il consiglio comunale non si dimette al completo? Circa il senso unico ma il ns. Sindaco si è domandato le auto ei mezzi che arrivano da Gioia dove devono svoltare una volta che arrivano all’incrocio di Corso Tripoli con Via Iacoviello? Forse prima sarebbe opportuno fare uno studio di fattibilità. Che schifo di paese sta diventando forse abbiamo raggiunto il livello più basso degli ultimi 60 anni, grazie a tutti i politi o pseudo tali.

  2. Gent.le M.Digregorio, Le do il merito di essere l’unico ad avere il coraggio di scrivere certe considerazioni, ma come si sarà accorto, dall’altra parte c’è un I° Cittadino che usa la comunicazione solo per distrarre le masse dai problemi reali del Paese, talmente mistificatore che usa anche la Religione per offuscare le menti.(vi invito a pubblicare una sua foto, che si è autopropagandata, in cui si vede caduto in trance davanti alla reliquia di Sant’Erasmo, un VERO CRISTIANO queste cose non le fa)
    Per quanto riguarda il CLIENTELISMO, come pretende di cambiare una persona che è cresciuta nel clientelismo, che si è realizzata col clientelismo e che è la personificazione del clientelismo!!
    E’ come volere che un ciuccio invece di ragliare, ruggisca!!
    Purtroppo RAGLIERA’ per tutta la Vita.
    Grazie.

    • Condivido in toto.
      Ma sul suo profilo fb si leggono solo commenti di approvazione e di incoraggiamento!
      Deve pubblicare tutti i commenti e accettare le critiche. Possibile Ke non si mette mai in discussione?

  3. Ancora un proclama del sindaco su fb. Dice:
    “Sperimentare nuove soluzioni è per chi amministra un obbligo”
    Sindaco le sperimentazioni le faccia a casa sua!
    Un VERO sindaco prima deve PROGETTARE nuove soluzioni e poi metterle in pratica in modo che non favoriscano gli INTERESSI di qualcuno e ledano quelli di altri.
    Ma poi termina scrivendo:
    “AIUTIAMOCI A MIGLIOREREMO PERCORRENDO NUOVE VIE”
    Sindaco, ma ha studiato ad Oxford, ma che Prof. è?
    Le iscrizioni alle scuole elementari si stanno per chiudere, si sbrighi ad iscriversi, le farebbe bene ripetere le scuole!!!

  4. Caro Pasquale siamo solo all’inizio. Vedrai in che DEGRADO sprofonderà Santeramo se va in porto il piano segreto del sindaco. Ospitare nel Centro Accoglienza centinaia di profughi.
    Come gestirà questa emergenza se non riesce ad arginare fenomeni di delinquenza comune che ogni giorno si verificano?
    Chi gestirà questo centro? Chi porterà i pasti, la solita Coop amica di Comunione e Liberazione?
    Riuscirà a controllare la delinquenza organizzata che s’infiltrerà tra questa gente?
    SONO QUESTE LE RISPOSTE CHE I CITTADINI VOGLIONO, e invece il pretucolo distrae l’attenzione dei cittadini su altre INUTILI E FUTILI decisioni che porteranno ad agevolare solo i commercianti AMICI, e a far chiudere la sarcinesca agli altri.

  5. Questo sindaco ha fatto precipitare il Paese in un degrado mai visto, dal clientelismo, ai consiglieri comunali trattati come cani randagi, a cui ogni tanto viene lanciato un osso, alla cultura piu’ becera e mistificatrice, alla dirompente criminalita’, alle passerelle di autocelebrazione, all’ostentazione di un potere religioso conferito da Dio.
    Ormai i santermani non hanno piu’ soldi per acquistare il necessario per sopravvivere, e a cosa pensa lo strafottente, a trasformare via Iacoviello, in via Sparano.
    Fumo solo fumo per distrarre i santermani dai veri problemi.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*