22/11/2017 19:26
CHE SCALA !!!   E’ DA FESTIVAL.

CHE SCALA !!! E’ DA FESTIVAL.

Il suo ideatore fa parte della grande famiglia che ha scoperto le onde gravitazionali.

Che scala!!! Indovinate dov’è. In una scuola? No. Nel palazzo Municipale vecchio? No. In quello nuovo? No. Insomma questa scala dov’è. Prima della foto che abbiamo fatto dall’esterno, nemmeno noi sapevamo della sua esistenza. L’abbiamo scattata grazie ad un pannello accidentalmente caduto da una finestra per oscurare ai passanti la vista dei lavori che da settembre – ottobre 2015 si stanno svolgendo all’interno dell’auditorium dell’ex Enal dove – un giorno, ma non si sa ancora quando – sarà fruibile la biblioteca comunale.

L’avessimo fotografata prima, l’avremmo proposta a Carlo Conti per sistemarla nell’Ariston dove si è svolto il recente festival della canzone italiana. E’ di una bellezza unica. Magico il suo ideatore. Si, perché per fare una scale del genere e posizionarla all’interno dell’auditorium, non è roba da poco conto. Sicuramente il suo ideatore fa parte della grande famiglia che molto recentemente ci ha fatto sentire la “melodia” delle onde gravitazionali.

Solo che non in fase di progettazione non ha pensato che prima c’era un auditorium magnum,capace di ospitare circa duecento persone. Ora abbiamo un “audimignon” per intimi. Questo cotanto scienziato, invece di crearlo, ha distrutto uno spazio decoroso.

Che pena, poi, vedere i nuovissimi arredi che sono farciti di polvere. Poveri noi. Meno male che tra poco più di un anno tornerà a splendere il sole sulla nostra città.

3 commenti

  1. Scusate possiamo sapere l’ideatore di queste opere. E’ un politico di chiara fama, un tecnico esterno all’Amministrazione Comunale, un coltivatore diretto che cerca di immedesimarsi nel creare delle architetture nuove, un pastore che ha sbagliato a portare le pecore e adesso cerca con qualche mezzo(scala) di farle uscire????
    Chiunque sia, per favore, facesse le opere a casa sua e con i soldi propri. Le nostre tasse vorremmo che fossero utilizzate in maniera proficuo e sicuramente per opere utili. Il Sindaco, I controllori della cosa pubblica si sono girati da altra parte??????

  2. Certo che padroneggiare come si comporta il Sindaco di Santeramo ci vuole una bella faccia tosta. L’Associazione A.r.c.i riceve un finanziamento per un suo progetto, La Giunta e i Sindaco in primis, si prendono il merito.Hanno completato la riparazione della Struttura degli anziani, grande VANTO a carattere cubitali sui manifesti. Tutte Invenzioni ed Esagerazioni per il NULLA! Ma la sporcizia che regna nelle strade di Santeramo; i giardini diventati gabinetti per i cani; la tenace fissazione di tenere chiuso il parco -giochi per i bambini ,chi deve provvedere.La ciliegina su questa torta della Vergogna è la “Scala Santa” edificata nella (Forse) Biblioteca, l’oggetto sempre in fase embrionale e Misterioso della Giunta D’Ambrosio !!! Per la salvaguardia dell’onore dei cittadini santermani, mi auguro che non venga nella nostra città, neppure per sbaglio, Renzo Piano !!!!!

  3. Che vergogna vedere ancora gente che dà fiducia a chi ci amministra. Ma cos’altro devono fare questi per svegliare le coscienze dei santermani addormentati? Cmq bravi politici, bravi, avete trovato il filone giusto. Amministrare un cimitero vivente…

Rispondi a Giovanni Cancella un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*