23/09/2018 13:51
CANONE RAI NELLA BOLLETTA DELLA LUCE

CANONE RAI NELLA BOLLETTA DELLA LUCE

Con la bolletta elettrica si vuole fare luce sull’evasione del pagamento del canone annuale del servizio pubblico Rai – Tv.

 

Apprendiamo che dal 2015 il Canone Rai si dovrebbe pagare con la bolletta della luce. Questa la mossa del Governo per contrastare l’elevata evasione del tributo più odiato dagli italiani. Verrà cambiato anche il sistema di pagamento. Sino al 2014 il Canone RAI è stato versato mediante il Bollettino presso un istituto bancario o in un ufficio postale oppure dal tabacchino, mentre per il 2015 il pagamento del Contributo al Servizio Pubblico radio-tv si dovrà effettuare tramite il Modello F24, già utilizzato per eseguire il versamento di diverse differenti tasse. Con questa nuova modalità di pagamento, la platea degli utenti è destinata inevitabilmente ad allargarsi. Per non pagare il canone bisognerà dimostrare di non possedere una tv o anche un qualsiasi dispositivo con cui sintonizzarsi sui programmi del servizio pubblico, quali tablet, ipad, smartphone, pc. Con questo espediente si punterebbe a recuperare € 450 milioni di canoni non pagati. Il Governo avrebbe anche intenzione di diminuire l’importo del canone dagli attuali 113,50 euro a un cifra variabile tra i 35 e gli 80 euro da determinarsi in base ai risultati dell’Isee. Come negli anni precedenti, saranno garantite le fasce di esenzione e i bonus per i meno abbienti. Finora a fare richiesta di questi benefici è stato solo il 30% delle famiglie disagiate.

 

 

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.