18/11/2019 02:16
CACCIATORPEDINIERE FRANCESCO  MIMBELLI ,LA VISITA DELL’ASSOCIAZIONE ANMI GRUPPO DI  SANTERAMO E DI GIOIA

CACCIATORPEDINIERE FRANCESCO MIMBELLI ,LA VISITA DELL’ASSOCIAZIONE ANMI GRUPPO DI SANTERAMO E DI GIOIA

Mercoledì 6 novembre  l’Anmi, Associazione nazionale marinai d’Italia, sezione di Santeramo presieduto da Giovanni Tritto e l’Anmi di Gioia del Colle presieduto da Pasquale Mastrangelo insieme ai loro familiari e ad alcuni simpatizzanti    della Marina Militare si sono recati  nella  base navale di  Taranto  in visita alla Nave Cacciatorpediniere Francesco Mimbelli. La nave della marina militare italiana è un’unità multiruolo in grado di operare in differenti contesti e missioni e rappresenta una delle molteplici capacità operative possedute dalla Marina Militare volte a garantire la sorveglianza degli spazi marittimi, la protezione delle linee di comunicazione e tutela degli interessi nazionali sul mare.Unità multiruolo per la lotta antiaerea, lotta antisommergibile, lotta antinave e per il bombardamento a lungo raggio. Conta un equipaggio di 377 persone (di cui il 10% femminile) ed è dotata di armamento, consistente e differenziato che la rende idonea ad assolvere molteplici compiti. La compagine santermana e gioiese  è stata accolta con grandissima simpatia e calore, come si usa tra gente di mare. Gli Ufficiali di bordo hanno minuziosamente spiegato e dimostrato tutti i sistemi di navigazione e gli armamenti di difesa. La visita  si è conclusa con un pranzo al Circolo Sottufficiali. Una giornata che i partecipanti sicuramente ricorderanno e che il diario di bordo l’Ufficiale di plancia scriverà che è stato consacrato dalla consegna del Crest dalle mani del Comandante   a quelle dei presidenti dell’Anmi  gruppo di Bari zezione di Santeramo Giovanni Tritto e sezione di Gioia del Colle Pasquale Mastrangelo  .Un successo  per questo evento che non soltanto tiene vivo il culto della Patria e l’attaccamento ai valori e alla Marina Militare, ma difende e mantiene alto e vivo lo spirito che permea la vita marinara, le sue tradizioni e la memoria di coloro che, credendo fermamente nel dovere verso la patria e le sue istituzioni, hanno sacrificato la vita. Successo, ottenuto anche grazie alla cordialità e alla disponibilità del Comandante Capitano di vascello,  e del suo equipaggio attento, efficiente e discreto con gli ospiti a bordo,  e ha voluto donare, in ricordo della visita, la foto del Francesco Mimbelli con dedica,  ringraziando i visitatori i particolare i marinai in congedo  i soci e le gentili consorti  linfa vitale a chi ha servito la Patria con fedeltà e onore nella Marina Militare.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.