25/11/2017 10:46
BUON NATALE

BUON NATALE

Immaginiamo a Natale di essere felici dentro e fra di noi. Non c’è una ricetta da preparare o una sfera magica da consultare. Dobbiamo solo provare ad immaginare di vivere in un mondo che problemi non ha.

 

Proviamo a staccare la spina. A mettere da parte per alcuni giorni i travagli quotidiani. Almeno proviamo anche se è difficile farlo. Come si fa? Non c’è una ricetta da preparare o una sfera magica da consultare. Dobbiamo solo provare ad immaginare di vivere in un mondo che problemi non ha e che le quotidiane vicissitudini quotidiane sono solo favole. Ad esempio: i disoccupati? Fanno il secondo e il terzo lavoro. La crisi economica? Superata. Le malattie? Scongiurate. Le strade sconnesse. Ma va! Si cammina sul velluto. Una Amministrazione claudicante? E’ da medaglia olimpica, invece. Il nuovo Vice Sindaco? Come l’arrivo dei tre Magi a Betlemme. I Consiglieri dissidenti? Amici per la pelle. Le liti in famiglia? Scherzi di Carnevale. La vertenza Natuzzi? Come un coro di voci bianche. Le famiglie disagiate? Banale invenzione da marketing sociale. E così via dicendo. Favole, dobbiamo sognare che i nostri turbamenti sono solo favole. Almeno per Natale ce lo possiamo permettere. Ce lo dobbiamo permettere. Se no, che Natale sarà? Una festa come tante altre, senza gusto né emozioni. Anche se adulti, immaginiamo di trovare sotto il piatto, come una volta, la letterina augurale dei nostri figli mentre declamavano, ritti sulla sedia, la loro poesia di Natale. Se il mondo cattivo che ci circonda non ci offre la pura gioia natalizia, immaginiamo allora di possederla per essere felici dentro e tra di noi. Poi, ma solo poi, riprenderemo il nostro cammino nell’immenso labirinto delle incertezze. Buon Natale.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*