09/07/2020 00:39
BARI, 5 GIUGNO 2020 206 ANNI DELLA FONDAZIONE DELL’ARMA DEI CARABINIERI

BARI, 5 GIUGNO 2020 206 ANNI DELLA FONDAZIONE DELL’ARMA DEI CARABINIERI

Nella mattinata odierna, presso la caserma “Chiaffredo Bergia”, sede del Comando della Legione Carabinieri “Puglia”, con inizio alle ore 10,30, si è tenuta, in forma ridotta per le note prescrizioni legate all’emergenza epidemica in atto, la cerimonia commemorativa per la ricorrenza dell’annuario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri che quest’anno festeggia 206 anni di storia.

La cerimonia si è svolta con la deposizione di una corona ai caduti da parte del Prefetto di Bari, Dott.ssa A. Bellomo e del Comandante della Legione Carabinieri Puglia, Gen. B. A. Manzo.

Nella circostanza sono stati consegnati alcuni riconoscimenti a 10 militari distintisi in delicate operazioni di servizio e sono stati premiati anche 2 Comandanti di Stazione che si sono fatti apprezzare nel compimento della loro quotidiana attività istituzionale (in allegato l’elenco dei militari premiandi con le rispettive motivazioni).

Dopo la cerimonia di deposizione della corona ai caduti il Prefetto di Bari ha consegnato la Medaglia d’Argento al Valore Civile al Car. Pasquale Casertano che, il 13 aprile 2019, in Cagnano Varano (FG), è stato ferito da un pregiudicato con diversi colpi di pistola che attingevano mortalmente il Maresciallo Maggiore Vincenzo Di Gennaro con il quale era di servizio.

Già ieri, infatti, nell’ambito delle Celebrazioni del 206° Annuale di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, il Generale di Corpo d’Armata Giovanni Nistri, Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, a Bari, ha consegnato la Medaglia d’oro al Valor Civile “alla memoria” al Sig. Luigi De Gennaro, papà del Maresciallo Maggiore Vincenzo Carlo De Gennaro.
La prestigiosa onorificenza è stata consegnata nel corso di una cerimonia alla quale hanno preso parte anche il Prefetto di Bari, il Comandante Interregionale Carabinieri “Ogaden” di Napoli, il Comandante della Legione Carabinieri Puglia e il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Foggia.
Nella circostanza, alla presenza della sorella Lucia e di Stefania Gualano, compagna del compianto Ispettore, è stata anche intitolata al militare la Sala Conferenze del Comando Legione Carabinieri Puglia.

Oggi sono stati premiati anche i Carabinieri del Comando Provinciale di Foggia che sono riusciti ad individuare e catturare uno dei responsabili del quadruplice omicidio avvenuto in San Marco in Lamis nel 2017.

Per ciò che attiene all’andamento delle delittuosità in provincia, il periodo appena passato ha fatto registrare, rispetto al primo quadrimestre dello scorso anno, una complessiva diminuzione dei delitti in genere (-31%).
In particolare, i furti di auto sono diminuiti del -35%, e quelli in abitazione del -51% e le rapine -32%.

Questa diminuzione è legata anche al fatto che ogni movimento di persone era considerato straordinario e pertanto quasi tutti coloro che venivano trovati al di fuori delle abitazioni venivano controllati, soprattutto in orario notturno.

Le prescrizioni imposte a livello nazionale sulla libertà dei movimenti hanno quindi impedito anche ai malintenzionati di muoversi liberamente.

In allegato tabella riepilogativa dell’andamento della delittuosità.

Durante questo periodo di crisi, inoltre, numerose sono state le iniziative che l’Arma dei Carabinieri ha condotto in favore della popolazione.
I carabinieri hanno distribuito a diversi studenti i tablet resi disponibili dalle Scuole e necessari per effettuare le lezioni a distanza.

Le Stazioni dei Carabinieri hanno anche partecipato alle numerose iniziative di solidarietà avviate a livello locale dalle varie comunità in favore delle famiglie più bisognose, contribuendo nella raccolta di beni di prima necessità.

Inoltre, il 6 aprile 2020 è stata stipulata una convenzione tra l’Arma dei Carabinieri e Poste Italiane.

L’accordo durerà per tutta l’emergenza Covid-19 e riguarda il ritiro delle pensioni per i soli cittadini ultrasettantacinquenni che riscuotono la pensione in contanti, non titolari di libretto o conto corrente postale, che non abbiano già delegato altro soggetto alla riscossione e che non abbiano familiari conviventi o dimoranti nelle vicinanze della propria abitazione in grado di garantire il prelievo.

Nei mesi di aprile e maggio 2020, i Comandanti delle Stazioni Carabinieri di Bari e BAT hanno ritirato e consegnato la pensione per conto di 49 anziani.

Tutti gli anziani che lo desiderano e che riuniscono i requisiti possono contattare il Comando Stazione Carabinieri e il Comandante sarà a loro disposizione per concordare il ritiro della pensione.

Si tratta di un servizio che i Carabinieri effettuano su richiesta dell’interessato e pertanto qualora qualcuno dovesse offrirsi per fare ciò occorrerà contattare immediatamente il nr di telefono 112, segnalando l’anomalia.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.