23/11/2017 23:08
ASSALTO E FURTO AI NEGOZI DI ALTAMURA, FINITO IN MANETTE L’AUTORE

ASSALTO E FURTO AI NEGOZI DI ALTAMURA, FINITO IN MANETTE L’AUTORE

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Altamura hanno eseguito durante il trascorso fine settimana un’ordinanza di custodia cautelare per concorso in furto aggravato plurimo e ricettazione, emessa dall’Ufficio del GIP del Tribunale di Bari – dott. Giovanni Abbattista, richiesta dal PM dott.ssa – S. Filoni – nei confronti di un cittadino albanese, 21enne residente ad Altamura.

La notte del 27 maggio scorso alcuni locali pubblici di Altamura erano colpiti da una serie di “spaccate”. Con l’utilizzo di vecchie auto di piccola cilindrata usate come arieti, due individui, infrangevano le vetrine di locali sprovvisti di saracinesca al fine di provocare lo sfondamento e quindi guadagnarne l’intrusione per il furto. Subivano così la stessa sorte il centro scommesse Planet Win 365, il bar Pugliese  e il negozio di ingrosso e dettaglio di articoli per parrucchieri ed estetisti HAIR PROJECT POINT. Nell’occasione, come arieti erano state utilizzate due autovetture, una Fiat Uno ed una Lancia Y 10, entrambe rubate quella stessa notte ad Altamura. Ingenti i danni ai tre esercizi per vie dei vetri infranti, mentre dall’interno derubato il danaro dai registratori di cassa e diverse costose apparecchiature per l’hair stylist presso l’esercizio che ne faceva vendita in questa via R. Margherita.

Tre sono stati i colpi messi a segno nella stessa notte, riuscendo  a darsi alla fuga.

Le meticolose investigazioni condotte dai militari del NORM della Compagnia Carabinieri di Altamura hanno però consentito di individuare uno dei due, identificato nel cittadino abanese H.D. 21enne residente da tempo nella cittadina federiciana,  noto per la commissione di altri reati contro il patrimonio. Le immagini di alcune telecamere di sorveglianza e un’incessante attività informativa e di acquisizione dati sul suo conto, hanno consentito fare emergere gravi indizi di colpevolezza che sono stati condivisi dalla competente A.G. che ha spiccato il provvedimento. L’arrestato si trova ora presso la Casa Circondariale di Bari, dovendo rispondere dei reati di plurimo furto aggravato in concorso e ricettazione.

Sono in corso le indagini per l’identificazione dell’altro complice.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*