22/11/2017 02:54
ANTONIO BOSCO DAL PD AL GRUPPO MISTO

ANTONIO BOSCO DAL PD AL GRUPPO MISTO

I litigiosi componenti di questa maggioranza continuano a praticare il gioco d’azzardo delle tre carte: “questa vince e questa perde”, non curanti che a rimetterci è la cittadinanza.

Il Consiglio Comunale di venerdì 14 novembre ha confermato cose vecchie e ne ha evidenziate delle nuove. La conferma di cose politicamente antiche è arrivata dall’assenza di tre consiglieri comunali di maggioranza: Gabriele Cecca e Marcello Putignano del PD, e Pietro Girardi dell’Udc. La loro diserzione, come avvenne in sede di approvazione del bilancio di previsione 2014, continua. Nessuno sa quando il loro darsi alla macchia quando finirà. Di certo, il loro irresponsabile nascondiglio non potrà continuare a lungo. Le dimissioni di Francesco Natuzzi dalla carica di Assessore, forse, darà una spinta a farli venire alla luce. Ce li immaginiamo dietro la porta dell’Ufficio del Sindaco con il cappello in mano a elemosinare qualche delega assessorile. Altra conferma della scorsa riunione del Consiglio Comunale è stato il “tocca e fuggi” del consigliere comunale di maggio-minoranza Vito Ciriello che ha abbandonato l’aula consiliare quando sui banchi sedevano sei componenti la maggioranza e sei di minoranza. Il suo abbandono ha fatto ritornare maggioranza ciò che con la sua presenza era, di fatto, non maggioranza. E’ stato un comportamento decisamente ambiguo che la dice lunga sulla coerenza di questo consigliere che rappresenta “Io Sud”, lista fortemente radicata nello schieramento di centro destra. Di cose nuove, invece, è da registrare il passaggio di Antonio Bosco dal PD dove è stato eletto a quello del gruppo misto dove sono già parcheggiati due ex consiglieri comunali dell’Udc, Stasolla e Fraccalvieri. Insomma i litigiosi componenti di questa maggioranza continuano a praticare il gioco d’azzardo delle tre carte: “questa vince e questa perde”, non curanti che a rimetterci è la cittadinanza. Appena il Sindaco farà voce del nuovo Assessore, l’affollata platea dei pretendenti punterà in questo gioco tutto il monte a disposizione per far saltare il banco, soprattutto se gli Assessori da nominare saranno due come si vocifera da diversi mesi: il dimissionario Natuzzi e la dimissionabile Vita Dimartino.

* Ci scusiamo con il consigliere Fabio Sampaolo per aver inizialmente riportato il suo nome in luogo di quello di Antonio Bosco.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*