23/11/2017 02:56
ALLAGATO L’ASILO “1,2,3, STELLA”. L’INTERVENTO DEI CARABINIERI

ALLAGATO L’ASILO “1,2,3, STELLA”. L’INTERVENTO DEI CARABINIERI

I carabinieri di Santeramo mettono in salvo 19 bambini e tre educatrici rimaste intrappolate all’interno dei locali a causa del nubifragio di oggi.

Il nubifragio che si è abbattuto su Santeramo nel primo pomeriggio di oggi ha creato non pochi problemi anche presso l’asilo nido “1,2,3 stella”, in via Giancarlo Pajetta 26, a pochi metri dalla stazione dei carabinieri.
All’interno della struttura erano rimasti intrappolati 19 bambini di età compresa tra sei mesi e cinque anni, oltre a tre operatrici. La situazione apparsa subito critica ha fatto scattare l’allarme. Una telefonata alla vicina stazione dei carabinieri di Santeramo e in pochi istanti si sono precipitati sul posto i militari coadiuvati dal comandante luogotenente Raffaele Falagario.
Intanto l’acqua stava raggiungendo un’altezza pericolosa e aveva completamente invaso sia la parte esterna della struttura che i locali interni dove si trovavano le operatrici e i bambini in preda al panico. All’acqua piovana si è poi aggiunta la fuoriuscita di liquami dai sanitari e dai tombini della fogna esterna che ha reso ancora più difficili le operazioni di soccorso.

carabPer mettere in salvo i bambini intrappolati e le tre educatrici, i carabinieri, nell’attesa che giungessero sul posto i vigili del fuoco di Altamura che erano nel frattempo stati allertati, hanno sfondato una porta interna comunicante tra il piano terra che si stava allagando e il primo piano. Grazie alla prontezza dei militari tutti i bambini con le operatrici sono stati portati in braccio al piano superiore.
Nel frattempo sul posto sono giunti i vigili del fuoco che hanno provveduto ad aspirare l’acqua dai locali a piano terra. E’ stato necessario anche l’intervento di una squadra dell’Enel per il controllo e il ripristino dell’impianto elettrico andato in tilt.
Intanto i genitori, accorsi sul posto, hanno potuto riabbracciare i loro piccoli e non hanno mancato di ringraziare tutti i carabinieri intervenuti, che a loro volta hanno dovuto fare subito rientro in caserma per la sostituzione degli indumenti completamente bagnati.

Un commento

  1. Finalmente una bella notizia per Santeramo. Grazie comandante e grazie anche ai suoi uomini… Santeramo non è solo il paese della brutta politica.

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*