24/11/2017 19:41
ALLA MENSA SCOLASTICA DELLA “CASCINA” MANGINO IL SINDACO D’AMBROSIO E LA SUA “AFFAMATA” MAGGIORANZA

ALLA MENSA SCOLASTICA DELLA “CASCINA” MANGINO IL SINDACO D’AMBROSIO E LA SUA “AFFAMATA” MAGGIORANZA

E’ l’ultimo pesante manifesto delle forse politiche di opposizione.

Non necessita di ulteriori commenti il testo riportato su un manifesto partorito da: Impegno per Santeramo, Conservatori e Riformisti, Nuovo Centrodestra, Movimento Schittulli, Consigliere Paolo Silletti, Puglia prima di Tutto e Fratelli d’Italia.

buon appetito

CLICCA PER VISIONARE L’INTERO DOCUMENTO

3 commenti

  1. Il grillo parlante

    Qualcuno ha mai provato a chiedere a questa amministrazione se conosce i principi della COSTITUZIONE cui DEVE ESSERE IMPRONTATA l’azione amministrativa?

    La pubblica amministrazione deve perseguire obiettivi di efficacia, efficienza ed economicità e garantire un’azione trasparente e imparziale.

    Pare che qui proprio non si conoscano le basi per poter amministrare. Tanta ignoranza, incapacità, presunzione e atteggiamenti dispotici/mafiosi. La popolazione santermana li ha mandati lì, loro fanno quel che gli pare infischiandosene dei più elementari principi costituzionali, regna illegalità, lassismo, indifferenza e intanto ovunque scempi e soprusi. E l’amministrazione che invece di amministrare sta già pensando a come restare seduta su quelle poltrone, scambiando la cosa pubblica per cosa propria. Poi quando andranno a fare tutti i lavori possibili negli ultimi mesi del loro mandato per poter restare su quelle poltrone, mi raccomando santermani andateli a votare, dimenticando tutti i soprusi, le inefficienze, le illegalità compiute in questi anni. Se si dorme e si accetta tutto questo, ovvio che poi le cose vanno così.

  2. Michele Di Gregorio

    Scusate, perché i genitori degli alunni non si riuniscono in un Comitato per una CLASS ACTION e chiedono l’annullamento delle procedure di gara?
    In un precedente comunicato avevo riportato tutti (quasi) i riferimenti di legge per richiedere la revoca dell’affidamento e l’annullamento delle procedure di gara.
    Se il Sindaco D’Ambrosio e la sua Giunta sono sordi alle richieste delle famiglie, e non intendono utilizzare i propri poteri previsti dal Testo Unico degli Enti Locali, allora che siano i CITTADINI ad agire con i mezzi che le leggi consentono.
    Così oltre alla CLASS ACTION contro la Tari (a breve ripartiamo perché il Regolamento è “contra legem” e le modifiche fatte dal Sindaco d’Ambrosio non hanno risolto gli errori nelle modalità di fissazione delle tariffe per le “utenze domestiche”, mentre per molte attività economiche si tratta di un ulteriore aumento della tassazione), insieme a quella proposta dai commercianti contro la illegittima Ordinanza che modificava il Piano del Traffico, aggiungiamo anche questa contro la “mensa scolastica”.
    Proviamo a far nascere questo comitato CLASS ACTION “NO MENSA LA CASCINA”.
    A breve verrà ufficializzata la nascita della Associazione “Professionisti di strada & Class Action” per assistere gratuitamente i meno abbienti nei rapporti con le Pubbliche amministrazioni, così da garantire a tutte queste persone i loro fondamentali diritti. La stessa Associazione si farà promotrice delle azioni, anche collettive, in difesa dei diritti dei consumatori.

    Michele Di Gregorio
    già Sindaco di Santeramo

  3. BUONAPPETITO SANTERAMO BUONAPPETITO!!!

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*