21/11/2017 05:38
PER IL CAMPO SPORTIVO “V.N. MELE”, IL SILENZIO E’ DISPREZZO

PER IL CAMPO SPORTIVO “V.N. MELE”, IL SILENZIO E’ DISPREZZO

L’Amministrazione Comunale, invece, di prendere al volo questa grandiosa opportunità che avrebbe fatto tanto bene ad una moltitudine di ragazzi della nostra Città, continua a tacere.

Risale a circa due anni fa la richiesta dell’Asd Dive Group di Santeramo per la gestione diretta dell’abbandonato campo sportivo “Vito Nicola Mele” in Via Ponchielli a Santeramo, ridotto a sterpaglia. Dell’argomento ce ne siamo occupati nell’ultimo numero de “Il Colle” del corrente mese, riscuotendo – immeritatamente da parte nostra – larga condivisione da parte di alcuni affezionati nostri lettori che ringraziamo.

L’affermata associazione sportiva santermana proponeva al sindaco di Santeramo le seguenti gratuite prestazioni:

  • Taglio di tutte le erbacce presenti al momento in tutta la zona del campo;
  • Rifacimento del campo con spianatura e battuto di terriccio con rifacimento delle linee di delimitazione del campo ed eventuale messa in opera di erba sintetica secondo le vigenti normative;
  • Adeguamento dei servizi igienici e messa in sicurezza secondo le vigenti normative;
  • Tutte le opere sopra descritte a carico della società Asd Dive Group Santeramo computando le opere con un periodo adeguato di gestione totale del campo;
  • Qualora vi fossero altre società interessate, si potrebbe pensare ad una gestione multipla con società interessate al progetto.

Se si considera che la “biutiful” del campo sportivo “Casone” che ormai è una voragine di risorse pubbliche senza che sinora se ne sia venuto a capo di nulla, la proposta della Dive Group è straordinariamente allettante. Ma come avviene per questo tipo di generose ed altruistiche proposte, l’Amministrazione Comunale, invece, di prendere al volo la grandiosa opportunità che le è stata messa su un vassoio d’argento e che avrebbe fatto tanto bene ad una moltitudine di ragazzi della nostra Città e, continua a tacere.

Il silenzio è disprezzo. Ma solo per alcuni mesi ancora.

Forse la Dive Group ha sbagliato a non contemplare nella richiesta biglietti gratuiti anche per il cinema.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*