12/12/2017 22:38
29 DICEMBRE ULTIMO CONSIGLIO 2015

29 DICEMBRE ULTIMO CONSIGLIO 2015

Cinque gli argomenti che saranno esaminati.

Martedì 29 dicembre tornerà a riunirsi in prima convocazione il Consiglio Comunale di Santeramo, l’ultimo del 2015. In questo anno che volge al termine, è la dodicesima volta che la massima assise istituzionale santermana viene convocata per la trattazione dei seguenti argomenti iscritti all’ordine del giorno:

  1. Approvazione del Regolamento di Provveditorato ed Economato;
  2. Modifica dell’art. 11 del vigente “Regolamento per assegnazione e cessione di aree in zona P.I.P., approvato con deliberazione di C.C. n. 39 del 30.06.2008;
  3. Piano Regolatore Generale – Zona di espansione “C1” – applicazione del disposto dell’art. 12, comma 3 della L.R. n. 20/2001 “Norme generali di governo e uso del territorio”, come modificata dalla L.R. n. 5/2010;
  4. Riconoscimento, ai sensi dell’art. 194, comma 1, lett, a) del D.Lgs. 267/2000, della legittimità del debito fuori bilancio derivante dal ricorso per decreto ingiuntivo n. R.G. 8142/2015 e pedissequo decreto n. 4696/2015 emesso dal giudice di pace di Bari in favore dell’avv. P. Guarini per il pagamento del compenso relativo all’attività di rappresentanza e difesa resa in favore del Comune di Santeramo in Colle nel giudizio civile R.G. n. 149/2015;
  5. Riconoscimento, ai sensi dell’art. 194, comma 1, lett, a) del D.Lgs. 267/2000, della legittimità del debito fuori bilancio derivante dal sentenza 3483/2015 emessa dal Tribunale di Bari – Sez. stralcio di Modugno a definizione del giudizio civile R.G. n. 118/2007.

Nel merito degli argomenti, non siamo in grado di scrivere un bel nulla non per nostre colpe ma per quelle gravissime dell’Amministrazione Comunale che sin dal suo insediamento ha privatizzato tutta l’attività ad iniziare da quella dell’informazione istituzionale

Per chi non ha particolari impegni di fine anno e trovasse interesse a partecipare, siano solo in grado di comunicare che l’inizio è previsto alle ore 16:00. Ovviamente presso la sala consiliare del palazzo municipale. Ci teniamo a specificare la location ove qualcuno potesse giustamente pensare ad una diversa. Magari la tavernetta di qualche amministratore.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*